Profilo dell'iconografa

Lucia Clemente nasce a Barletta, in provincia di Bari, ma vive e studia a Foggia frequentando la Scuola d’Arte fino al conseguimento del diploma di “Maestra d’Arte” nel 1969.
Numerosissime sono le mostre d’arte collettive, a livello nazionale, che, in quegli anni, segnano e seguono l’inizio del suo primo percorso artistico, attraverso dipinti in prevalenza oli su tela, acquarelli, tecnica a carboncino.
Due medaglie d’argento premiano questi primi lavori: a Foggia con un olio secco intitolato “Nudo di donna” su tavola; e a Firenze durante una mostra che vedeva come tema  protagonista  - La donna nell’arte – per il quale la Clemente vinse con un carboncino raffigurante un “Viso di donna”. Leggi tutto Il 4 Dicembre del 1978, presso l’Accademia Italia delle arti e del lavoro - a Salsomaggiore Terme, viene registrata nell’Albo d’oro dell’Accademia, che le conferisce la nomina di “Accademico” con medaglia d’oro, quale riconoscimento per la particolare attività svolta nel settore delle belle arti. Trasferitasi in Liguria già negli anni 70’, operando come assistente tecnico di laboratorio presso l’istituto d’arte di Imperia, in seguito al conferimento di Accademico, decide di dedicarsi completamente allo studio e alla realizzazione di opere d’arte. Lasciato coraggiosamente il lavoro di scuola, che svolgeva da ben undici anni, apre, agli inizi degli anni 80’, il suo primo “Studio” dando inizio ad un nuovo percorso artistico.
Sempre alla ricerca di nuovi canoni espressivi, Lucia Clemente trova nel disegno su porcellana, ed in particolare nella tecnica del “Terzo fuoco” una propria realizzazione artistica che la vede protagonista e artefice di una fervidissima produzione di opere, sempre più intense e di pregiata manifattura. 

E’ il piccolo comune medioevale di Apricale che diventa, per dieci anni, sede operativa dell’artista dove, anche attraverso mostre collettive presso il Castello della Lucertola, Lucia Clemente lavora  ed espone partecipando attivamente a numerosissime manifestazioni annuali e ricorrenti di eventi d’arte e artigianato. La passione e la vocazione naturale per l’insegnamento, nonostante l’attivissimo impegno sul piano espressivo, continuano, tuttavia, nella formazione artistica e professionale che la Clemente opera  insegnando, negli stessi anni, tecnica di decorazione,  e corsi di disegno a livello privato, presso il suo studio-laboratorio e altre scuole.

Nuova svolta professionale e artistica, segnano gli anni 90’; per caso l’artista conosce un appassionato collezionista di icone russe e bizantine, che la rende partecipe di conoscenze e tecniche di questa speciale forma d’arte. Spirito intelligente e curioso di chi per natura è sensibile alla conoscenza di forme espressive nuove e inesplorate, Lucia Clemente, inizia, parallelamente ai suoi lavori su porcellana, a documentarsi in materia di iconografia e arte sacra, reperendo testi, immagini e documenti attraverso una ricerca che dura anni.

 E’ la conoscenza con un’iconografa del Trentino, conoscenza peraltro solo epistolare, che porta  ad un apprendimento più profondo dei dettagli tecnici e dei complessi processi di lavorazione delle icone; nonché un approfondimento spirituale che inizia a compenetrarsi nella ricerca stessa, segnandone il significato. Pace, armonia e introspezione aggiungono nuovi toni espressivi all’ispirazione delle opere che la Clemente, tra il 2005 e il 2008, realizza con instancabile lavoro; circa 70 icone di differente formato ( non tutte inserite nel presente catalogo)  tra le quali la grande icona  “Le porte del Cielo”.

Nel 2007, Lucia Clemente preferisce trasferire il proprio laboratorio presso il comune di Dolceacqua, in via del Castello 14, scegliendolo e privilegiandolo come propria sede definitiva. La produzione iconografica nasce, dunque, e cresce, nello spettacolare scenario delle mura doriane, dando vita,  in questa location d’eccezione, alla splendida mostra: “ICONE – L’arte sacra ritrovata”, tenutasi ad Agosto e Settembre 2008 presso una delle sale restaurate. 
English (United Kingdom)   Italian (Italy)
©Lucia Clemente Privacy policy  CREDITS 
JoomSpirit